Data: 19/04/2019

Sapete come si dice: “Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi”. Tipo con gli amici al bar, magari dopo una mangiata di quelle che ci si alza da tavola rotolando. Per i dolci, però, c’è un altro stomaco. Uno stomaco apposta che, come il genio della lampada, si palesa quando hai davvero bisogno di lui, proprio in prossimità delle feste con relativi pranzi e cene. Sapevate anche questo, vero? E siccome lo sapevate, sicuramente vi farete trovare pronti, e vi premurerete di offrire agli avventori un pezzettino, o una fettina di uovo di cioccolato o di Colomba pasquale.

/media/colomba.jpg

Oppure potreste offrire uova vere, magari anche decorate: il revival di un’usanza del Medioevo con cui sicuramente vi distinguerete dal resto dei bar. 

Ok, lasciamo perdere il Medioevo, le uova non sono male come stuzzichino pasquale, e creare un menù a tema può essere molto divertente. 

Potreste proporre cocktail speciali, con un colore o un ingrediente che possa ricollegarsi alla simbologia di questa giornata: ad esempio, due cocktail a base di carote, in versione a base alcolica e analcolica.

Stesso discorso per gli stuzzichini. Riprendiamo le uova (dei giorni nostri): sode, tagliate a metà e ripiene di quello che preferite. Mantenendo il colore giallo del ripieno basterà intagliare una carota e delle olive per creare becco e occhi di un pulcino! Oppure una torta Pasqualina tagliata in tanti cubotti. 

Se invece la vostra filosofia pasquale è che qualunque cosa magni “telomagniacasatua”, allora take it easy! L’importante è la compagnia. 

 

/media/image3.jpeg

Condividi articolo:

Scopri anche

caricamento...

Commenti