Data: 17/07/2019

È o non è uno dei piatti più sfiziosi dello Street Food? Il solo, inimitabile, globale, più smart di Alexa, più amato dei social, più pratico di un coltellino svizzero: l’Hot Dog!

/media/hot_dog.jpg

Che, a volte lo si dimentica, letteralmente significa “cane caldo”. Momento, momento, momento: sapete perché si chiama così? La versione popolare vuole che a coniare il termine sia stato un venditore ambulante di salsicce in uno dei tanti stadi americani, forse per incuriosire la folla. La versione documentata riguarda un certo vignettista sportivo, P.A. Dorgan, che agli inizi del XX secolo disegnò un panino con dentro un bassotto quando, durante le partite di football dei New York Giants, negli stadi vennero distribuiti i “dachshund sausages”, salsicce tedesche. E in tedesco, “dachshund” significa anche “bassotto”.

Ma torniamo al presente, perché dagli USA arriva l’#HotDogDay, una giornata in cui non possiamo astenerci dal servire dei deliziosi hot dog come non li avete (forse) mai provati.

Sono i corn dog, gli hot dog fritti in pastella, facilissimi da preparare: infilzate gli hot dog su uno spiedino, immergeteli in una pastella preparata con un uovo, farina, latte, farina di mais e un cucchiaino di zucchero e poi a friggere!

Pratici e gustosi, facilissimi da realizzare con i prodotti giusti: gli spiedini di bambù li avete?

Su Experteasy, in un click, li ordini sul nostro sito in due diverse lunghezze: 20 e 25 cm e fai la scorta per l’aperitivo (e per ogni volta in cui avete voglia di un hot dog).

La carta sotto-fritto vi permette di eliminare l’olio in eccesso velocemente, i coni in legno possono essere una pratica soluzione per gustare i corn dog in compagnia.

Non resta che dire… take it easy! Ah, e naturalmente buon appetito!

 

Condividi articolo:

Scopri anche

caricamento...

Commenti