Data: 11/10/2019

Quante tazzine di caffè si servono ogni giorno nei bar, nei ristoranti e nei locali in generale? Da fonte Nielsen arriva la stima approssimativa. Circa l’80% degli italiani non rinuncia alla sua tazzina. Un numero davvero alto, così come alte sono le cifre del consumo in chili: 6 kg pro capite. E rimanendo in tema di caffè e di cifre da capogiro, ecco svelati i caffè più costosi al mondo. 

/media/caffe_tips.jpg

Il più costoso del mondo, il caffè super lusso, arriva dalla Thailandia, precisamente dal villaggio rurale di Ban Taklang, nel Surin. Si chiama Black Ivory e, udite udite, si ricava dagli escrementi di elefante. Ebbene sì, avete capito bene! Chi lo ha assaggiato lo definisce profumato di note di cacao, spezie, sentori di tabacco, cuoio e dal retrogusto di ciliegia sciroppata. Un gusto delicato e non amaro, piacevole da sorseggiare. Il costo? Circa 85 dollari a tazzina! Il prezzo è (forse) giustificato dai costi di produzione. Pensate che per ottenere un chilogrammo di Black Ivory servono circa 33 kg di chicchi di caffè!

E non è da meno il Kopi Luwak, un prodotto tipico dell’Indonesia, che con i suoi 35 dollari a tazzina si aggiudica il secondo posto nella classifica di caffè più caro al mondo. Da dove si ottiene? Dallo zibetto, un piccolo roditore che si nutre di bacche di caffè che, una volta digerite e defecate, vengono poi raccolte dagli operatori e torrefatte.

Passata la voglia di servire caffè? Speriamo di no, visto che proprio in questi giorni, continua l’offerta delle capsule Caffè Carracci compatibili con Nespresso e Lavazza A Modo Mio. Un modo per risparmiare, senza rinunciare alla qualità Made in Italy! Trovate tutto qui sul nostro sito

Condividi articolo:

Scopri anche

caricamento...

Commenti